Specchi dell'assenza PDF

Radiosenisenews.it Specchi dell'assenza Image
DESCRIZIONE
«La scrittura in carcere è stata un atto di resistenza» dichiara Faraj Bayrakdar, il poeta siriano che è stato arrestato più volte dal regime di Hafez Assad subendo il completo isolamento dal 1987 al 1993, senza carta né inchiostro per scrivere. In questa raccolta immagina specchi che «potevano / essere acqua pura / puro silenzio / o almeno puro pianto» ma le circostanze li hanno trasformati in «pietra / e il tintinnio del tempo e del luogo / aveva una macchia che somiglia a sangue». Eppure, anche nell'assenza dal mondo e nella crudezza della detenzione, il poeta pensa che «un uccello / basta / perché non cada il cielo». Con la stessa fede incrollabile nell'uomo e nella parola, Bayrakdar, rilasciato nel 2000 e residente in Svezia dal 2005, continua a scrivere e a lottare contro il regime degli Assad, per una Siria libera e democratica.
Leggi il libro di Specchi dell'assenza direttamente nel tuo browser. Scarica il libro di Specchi dell'assenza in formato PDF sul tuo smartphone. E molto altro ancora su radiosenisenews.it.
INFORMAZIONE

DATA: 2017

AUTORE: Faraj Bayrakdar

NOME DEL FILE: Specchi dell'assenza.pdf

DIMENSIONE: 8,64 MB

SCARICARE LEGGI ONLINE

Il libro si intitola Specchi dell'assenza (Interlinea, 2017, pagg. 105, euro 14, con testo arabo a fronte, traduzione di Elena Chiti).Il titolo - spiega l'autore - è nato dalla frase che usava la madre per spiegare alla gente che chiedeva notizie su dove fossero i suoi tre figli.

Specchi dell'assenza PDF! Bologna e l'Emilia Romagna: Quello che non si osa dire. Se si rendessero conto, infatti, agirebbero di conseguenza, senza timore dell'impopolarità, sfrondando, pulendo, ...

LIBRI CORRELATI